domenica 18 gennaio 2015

Sull'Orlo del Vespro - Amina Havet

Uuuhhh com'è tardi!! xD

Mi sentivo in vena di scrivere due righe su un libro che ho finito ieri. Ho avuto bisogno di un po' di tempo per meditarci perché non so bene se mi sia piaciuto o meno.
Ma, senza dilungarmi oltre,  vi lascio la mia recensione :)


~ Il libro

La noiosa vita di Cristopher Lancaster e del suo amico Edward Post viene messa a soqquadro quando il passato del ragazzo si fonde con il suo presente. Colpito da una pesante maledizione che lo costringe a vivere di notte e nascondersi di giorno, Cris ha trascorso la sua esistenza occultando la sua identità e cacciando creature soprannaturali. Tra colpi di scena e situazioni al limite del verosimile, il nostro protagonista dovrà affrontare la sua più grande paura per liberarsi dalla maledizione e proteggere le persone a lui più care.

(Seguito: "L'Anello Mancante")








"Sull'Orlo del Vespro"

~ Versione cartacea:
Prezzo: € 17,90
Pagine:  308
Editore: youcanprint (1 novembre 2013)
ISBN-10: 8891124370
ISBN-13: 9788891124371

Per la versione cartacea, click > qui <
~ Versione ebook:
Prezzo: € 1,21
Pagine:  239
Editore: self published (12 dicembre 2012)
ASIN: B00AN5VJTS

Per la versione ebook, click > qui <

Leggi le opinioni:
https://www.goodreads.com/book/show/17664228-sull-orlo-del-vespro
http://www.anobii.com/books/Sull%27orlo_del_vespro/9788863071986/0143f32f7b9fdb731a
http://www.amazon.it/product-reviews/B00AN5VJTS/?_encoding=UTF8&camp=3370&creative=24114&linkCode=ur2&showViewpoints=1&tag=barbaggianate-21


~ L'autrice

Nata il 16 Marzo 1985 e cresciuta per il mondo, Amina Havet ha sempre nutrito un forte interesse per la cultura e le leggende locali di ogni Paese.
Laureata in Lingue per la Comunicazione Internazionale nel febbraio del 2008, ha deciso di unire la passione per la creatività e l’amore per la fantasia in un unico libro che ha come protagonista indiscussa la millenaria città di Roma, da sempre centro del mondo e punto d’incontro per le persone di diversa nazionalità.


La potete raggiungere su:
-> Goodreads
-> Il suo blog
-> Google+
-> Twitter


~ Considerazioni personali

Trovatemi qualcosa di storto in una copertina dove c'è un gatto! Avanti! xD

Questo libro mi ha lasciata abbastanza nel limbo.
Non so dire se mi sia piaciuto davvero... ci sono cose a favore e cose a sfavore ma, se ci penso, le cose a sfavore diventano molte.

La storia, di per sé, è carina.
Cristopher, un ragazzo che si trasforma in un gatto nero alla luce del sole, per colpa di una maledizione, che scappa per secoli dai suoi problemi e che un giorno, ammaliato dagli occhi color indaco di una ragazza, Sophie, decide di sconfiggere la strega che l'ha maledetto.
Le cose si complicano quando scopre che la ragazza non è chi dice di essere e la sue convinzioni si frantumano.
Ma, con l'aiuto di Edward, un narcisista senza riflesso e Amalia, una cartomante radiofonica, riuscirà a rimettere assieme i propri pezzi e a ritrovare la pace che tanto gli mancava.

Però c'è un però.
Nel modo in cui Amina Havet scrive non c'è niente di sbagliato ma, nonostante questo, la storia non prende vita. Manca di ritmo, di mordente.
La trama viene costantemente spezzata da capitoli che iniziano parlando di altro e che finiscono con un elemento che si ricollega alla storia principale.
In questo modo la lettura risulta infinita e si rischia di perdere il filo di tutto quello che si è letto prima.
Nel libro poi ci sono alcuni scontri magici, dato che Cristopher e l'amico Edward (entrambi maledetti) danno la caccia alle creature magiche maligne come, appunto, le streghe. Sia in questi scontri che poi, soprattutto, nello scontro finale, non c'è pathos. Io leggevo queste righe come se stessi leggendo... che ne so... l'oroscopo xD
Avrei voluto provare paura per i protagonisti, rabbia verso gli antagonisti, ansia per gli ostaggi... cose così insomma. E invece niente.
Un'altra cosa che mi ha fatto storcere il naso è che non dice il perché Cristopher s'è meritato la maledizione! Però su questo punto sospendo il giudizio perché magari lo racconta nel seguito...

Nonostante tutte queste cose, ci sono dei momenti simpatici soprattutto quando nella scena ci sono Edward e Claretta, la cuoca amica/coinquilina di Sophie.
Certo, il lavoro c'è stato essendo un libro di 300 pagine circa e bisogna riconoscerlo. Però, proprio perché sono 300 pagine, mi sarebbe piaciuto leggere qualcosa di più coinvolgente.
Ho già iniziato il seguito.... per cui ci rivediamo fra qualche giorno con la recensione!


~ Il voto

Non mi sento di dare più di 3 stelline a questo libro. Mi è piaciuta la storia e anche come si sono sviluppati gli eventi.
Se avete voglia di leggere qualcosa di diverso, ambientato ai giorni nostri, in una Roma sconosciuta ai comuni mortali, dategli una chance... e prendete l'ebook ;)

2 commenti:

  1. Ciao,
    grazie per per aver letto l'inizio di questa saga :)!

    A presto

    Amina Havet

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      Grazie a te per essere passata :)

      Elimina