sabato 18 aprile 2015

La fabbrica delle meraviglie - Sharon Cameron

Ci ho messo troppo per scrivere questa recensione, davvero troppo xD
Questo libro è stato letto per il Read Along dedicato e l'idea era quella di scriverla/pubblicarla prima o durante la lettura di gruppo.
Ma... meglio tardi che mai! :p


~ Il libro

In una notte di nebbia Katharine arriva in una misteriosa tenuta vittoriana con l'incarico di controllare che l'eccentrico zio George non stia dilapidando il patrimonio di famiglia. Convinta di incontrare un uomo sull'orlo della follia scopre invece che lo zio è un geniale inventore e sostenta una vivace comunità di persone straordinarie come lui, salvate dai bassifondi di Londra. Aiutato dal giovane e affascinante Lane, George realizza creazioni fantasmagoriche: pesci meccanici, bambole che suonano il pianoforte e orologi dai mille ingranaggi. Ma Katharine comprende ben presto che una trama di interessi oscuri minaccia il suo mondo pieno di meraviglie e, forse, il destino di tutta l'Inghilterra. Una storia di formazione ricca di suspense e avventura, con una incantevole protagonista divisa tra ragione e sentimento. Una nuova Jane Eyre, un destino da riscrivere. La vita è come un orologio. Non è mai troppo tardi per avere la tua occasione. Basta portare indietro le lancette.




The Dark Unwinding
A Spark Unseen



La duologia è composta da:

1. La fabbrica delle meraviglie ("The dark unwinding")
2. A spark unseen - inedito in italia









"La fabbrica delle meraviglie"

~ Versione cartacea:
Prezzo: € 14,45
Pagine: 308
Editore: Mondadori (27 gennaio 2015)
Collana: I Grandi
ISBN-10: 8804618760
ISBN-13: 978-8804618768

Per la versione cartacea, click > qui <
~ Versione digitale:
Prezzo: € 6,99
Pagine: 308
Editore: Mondadori (27 gennaio 2015)
Collana: I Grandi
ASIN: B00S0BIGPC
ISBN-13: 9788852060205

Per la versione ebook, click qui <
oppure qui <
Leggi le opinioni:


~ L'autrice

Nel 2009 Sharon Cameron è stata premiata con il "Sue Alexander Most Promising New Work Award" dalla Society of Children's Book Writers and Illustrators per il suo romanzo di debutto "The Dark Unwinding".
Quando non scrive, la potete trovare mentre sfoglia vecchi libri polverosi, mentre tira con l'arco o mentre si abbandona alla sua continua ricerca passaggi segreti.
Insegnante di pianoforte, appassionata di teatro, è sposata e ha un figlio. Adora la Scozia, le storie in costume e gli indovinelli. Vive negli Stati Uniti, a Nashville, Tennessee.



La potete raggiungere su:
-> Twitter




~ Considerazioni personali

Posso dire che la copertina italiana è meravigliosa?? L'ho detto. Anche se, forse, la più bella è quella dell'edizione tedesca (qui a destra).


Avete presente quando ci si allena per correre una maratona?
Si comincia camminando, piano, per riscaldare i muscoli. Poi, a poco a poco, si aumenta il ritmo per arrivare, infine, a correre veloce.
Ecco, è la stessa sensazione che ho avuto io mentre leggevo questo libro.
L'inizio è stato scoraggiante, piuttosto lento. Un ritmo "rilassato" per molte pagine...forse quasi per metà libro. Poi le cose iniziano a farsi serie e allora sì, si corre!

La scrittura... ecco, io ho iniziato a leggere questo libro con l'idea che fosse uno young adult (cosa vera, per altro) ma la scrittura è decisamente più seria di quello che mi sarei aspettata. Non che sia di difficile lettura, nient'affatto, ma non è esattamente il modo di scrivere familiare che si trova solitamente nei libri per adolescenti.
La scrittura rispecchia forse di più il periodo in cui la storia prende vita piuttosto che il pubblico per la quale è stata scritta.

I personaggi sono molto ben caratterizzati.
La nostra protagonista, Katharine, inizialmente snob e distaccata, si trova ben presto a dover cambiare atteggiamento per sopravvivere ai misteri della famiglia Tulman.
L'antipatica e venale zia Alice, la cui unica preoccupazione è quella di togliere al fratello "Tully" ogni singolo centesimo per poter assicurare al figlio (Robert il grasso) ogni agio quando sarà adulto.
Lo zio Tully è un personaggio unico, difficilmente si trovano personaggi autistici... soprattutto in una storia per ragazzi. Impossibile non volergli bene!
Lane, la Signora Jefferies e Ben Aldrige sono tre personaggi che vi sorprenderanno molto nello svolgimento della storia, in positivo ma anche in negativo ;)
Il piccolo Davy con il coniglietto Bertram, saranno una costante in tutto il libro e avranno un ruolo importante.
E, per finire, l'esilarante Mary Brown, la cameriera personale di Katharine xD

Per quanto riguarda la trama posso dire che, superato l'impatto iniziale, dalla metà del libro ogni cosa comincia a prendere forma e a trovare il proprio posto nel puzzle.
I misteri non vengono svelati tutti e alcune questioni rimangono sospese in attesa del secondo volume, ma rimarrete piacevolmente colpiti dal finale nient'affatto prevedibile!! ;)


~ Il voto

4 stelle.
La storia ci porta in un'immensa villa piena di polvere, gingilli meccanici e misteri, cameriere chiacchierone, tazze di tè in un turbine di emozioni e colpi di scena.
Da non perdere!

4 commenti:

  1. Sempre più curiosa di leggerlo...

    RispondiElimina
  2. Sono contenta che alla fine ti sia piaciuto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sìììì!!! All'inizio non ci speravo proprio.... ma alla fine ho cambiato idea! :)

      Elimina