domenica 26 giugno 2016

"Il mondo dell'altrove" di Sabrina Biancu

In questa domenica da leoni (per il caldo, mica per altro xD ), vi lascio in compagnia della recensione di un libro che racchiude 5 short stories magiche ma che ti fanno riflettere....


~ Il libro

Cinque racconti – in cui fantasia e realtà si mescolano – capaci di trasportare il lettore in un altro mondo, in un luogo magico. Capaci di farlo sognare. Ogni cosa è viva e insegna qualcosa d’importante. E ciascuna storia si trasforma nella tappa di un viaggio in cui si cresce e si matura a fianco di Elia, Rosy, Tea, Pietro, Desideria, André e della stellina Irina.


Formato: copertina flessibile
Pagine: 116
Editore: Marco Del Bucchia (31 agosto 2015)
Collana: Vianesca. Poesia e narrativa
Genere: Narrativa
ISBN-10: 8847107857
ISBN-13: 978-8847107854





~ L'autrice

Sabrina Biancu nata il 03/12/1981 a Oristano vive a Baressa.
Interessata fin da piccola a comunicare emozioni ed aiutare gli altri, ha capito durante l'adolescenza che voleva fare la scrittrice, quando ha cominciato a partecipare a dei concorsi letterari.
È passata dalle poesie ai romanzi, per capire infine che il suo vero interesse sono i racconti fantastici, per riuscire a comunicare che nulla è impossibile se lo si vuole davvero. Il lettore viene trasportato in luoghi magici, che esistono nei sogni, tra realtà è fantasia, che lo aiuteranno a capire se stesso tra personaggi veri e inventati che popolano i diversi racconti.
Trae ispirazione dalla vita e dal mondo che la circonda: un bambino, un fiore, una nuvola ma anche un pensiero che le attraversa la mente, uno stato d’animo positivo, il ricordo di una giornata; cerca di scrivere i racconti allo stesso modo in cui vive la vita, con passione e godendo di ogni momento, così le è più facile mettere nero su bianco e farli diventare un qualcosa che le appartiene.
Al momento è iscritta al corso di laurea in scienze dell’educazione e formazione
Le piacciono i bambini, gli animali e i libri.
Al suo attivo ha due raccolte di racconti, Luce Azzurra (Boopen 2009) e Il mondo dell’altrove (Marco Del Bucchia Editore 2015).


Potete raggiungerla su:
-> Il profilo personale di Facebook
-> Il blog personale



~ Considerazioni personali

La copertina del libro è delicata così come lo sono le storie al suo interno anche se, forse, è un po' fuorviante. Almeno, da come ho percepito io il libro.

Non parliamo di una storia unica ma bensì di 5 storie brevi che, a modo loro, ci insegnano qualcosa.
Dal modo in cui è scritto, è sicuramente un libro rivolto ad un pubblico giovane; possiamo sicuramente definirlo un libro di formazione che ci aprono gli occhi di fronte a storie (quasi) quotidiane che nascondono l'importante valore dell'amore in tutte le sue sfumature.

Citando il Vangelo, "amerai il prossimo tuo come te stesso" è proprio la frase, forse banale ma non scontata, sulla quale si basa il libro, come un unico fino conduttore nelle diverse storie proposte.
Partendo dal povero Elia, abbandonato dalla famiglia, senza più un tetto sulla testa e senza un lavoro che viene salvato dal giovane Nico con il quale instaura una profonda amicizia.
Passiamo poi alla inconsolabile piccola Rosy alla quale viene regalato un anatroccolo per compagnia dal quale imparerà l'importanza di non essere egoista e condividere l'amore con le persone care.
Tea, dal canto suo, ritroverà il coraggio di compiere un grande gesto d'amore dopo aver perso il suo unico figlio, anche grazie al piccolo Pietro che le aprirà gli occhi di fonte alle cattiverie che si dicono sul suo conto.
Mentre Desideria, dalla bellezza invidiabile, si chiude in casa e si nasconde dal mondo dopo un terribile incidente che la lascia deturpata in viso. Ma solo l'amore del suo caro amico d'infanzia riuscirà a farle cambiare idea.
Infine, un atto d'amore del tutto inaspettato porterà la stella Irina ad abbandonare la sua vita in cielo per donare felicità ad una giovane donna lasciata dal suo amato.

Le storie non sono presentate come normali atti quotidiani ma ognuna di loro nasconde un po' di magia, come animali e stelle che parlano, persone e luoghi che scompaiono da un giorno all'altro, luoghi incantati nascosti nei boschi accessibili solo ai puri di cuore, rose dal cattivo temperamento...

Storie semplici, scritte in modo semplice che lasciano spazio al ragionamento e anche un po' alla commozione :p


~ Estratto

“C’è un’altra cosa importante che hai imparato?”
“Non mi sento più tanto inutile, anzi, so di essere importante, che anche io ho un compito in questo mondo.”
“E poi ora hai fiducia in te, nelle tue capacità. Ricordi che ti dissi prima di partire? Il buio di cui era intrisa la stanza erano le tue insicurezze, il timore di non essere all'altezza, di non fare mai abbastanza per dimostrare il tuo valore. Ma poi hai capito, chi ti ama lo fa per quello che sei, non devi dimostrare niente a nessuno.”
“Si, è vero!” disse arrossendo “Ora ho tanti amici e mi sento amato, quell'amore che ho tanto desiderato.”


~ Il voto

4 stelline per il bel messaggio che lascia.
Lo consiglierei tantissimo a lettori giovanissimi ma anche, perché no, a quelli non più giovanissimi ;)

3 commenti:

  1. Grazie mille per la bella recensione, mi piace tanto! 😊
    Grazie anche per il tempo che mi hai dedicato! ❤
    Grazie davvero! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per avermi permesso di leggerlo! :D

      Elimina
  2. Grazie mille per la bella recensione, mi piace tanto! 😊
    Grazie anche per il tempo che mi hai dedicato! ❤
    Grazie davvero! :)

    RispondiElimina